Facebook Youtube
Frùttolo

Come sviluppare la creatività nei bambini

Ogni bambino ha dentro di sé un potenziale creativo in cerca di espressione. Spetta ai genitori fornire ai loro bambini queste occasioni, dandogli la libertà di giocare in casa o all'aperto, e la possibilità di scoprire posti nuovi e di vivere situazioni stimolanti.
In questo articolo vogliamo darvi qualche suggerimento per sviluppare la creatività dei vostri bambini attraverso giochi stimolanti, attività divertenti e momenti di condivisione. Chissà che anche voi, cambiando il vostro punto di vista, non possiate ricominciare a guardare il mondo con gli occhi della fantasia, riuscendo a comprendere appieno la bellezza delle opere creative dei vostri bambini.

Creativi si diventa

Tutti i genitori, almeno una volta nella vita, avranno guardato un disegno realizzato dai propri bambini o letto un loro pensierino, sorprendendosi per la loro eccezionale bravura e creatività. Ma la creatività è una dote innata, propria solo di alcuni individui eccezionali, o un'abilità che si può stimolare e sviluppare?

Oggi si tende ad identificare la creatività con il talento artistico, ma in realtà non sempre le due cose sono legate: anche se non possiamo regalare il talento ai nostri figli, possiamo invece fornire loro i giusti mezzi per sviluppare la loro personalità, il loro gusto, la loro visione del mondo, il loro approccio alle cose e alle situazioni e il loro senso critico, allenando appunto la loro creatività.

La creatività infatti può essere definita la capacità di guardare le cose in un modo diverso e di pensare fuori dagli schemi, nonché l'abilità di esprimere la propria visione di ciò che ci circonda e il proprio pensiero in maniera anticonvenzionale e originale.

Tutti i bambini nascono con un potenziale creativo che aspetta solo l'occasione giusta per manifestarsi e crescere. In questo articolo vogliamo provare a darvi alcuni suggerimenti per sviluppare la creatività dei vostri bambini, aiutandoli a diventare degli individui positivi e consapevoli della loro unicità.

Comprendere il loro potenziale creativo

Per semplificare un concetto semplice, si dice spesso che la mente dei bambini è come una spugna in grado di assorbire tutti gli stimoli provenienti dall'ambiente esterno, di trattenerli all'interno e poi di rimandarli fuori in una forma totalmente diversa rispetto a quella di partenza.

In effetti, grazie alla crescita e allo sviluppo della connessioni neuronali del sistema nervoso centrale, il cervello dei bambini può essere paragonato a una macchina ricettiva e molto potente, pronta a dare espressione del proprio modo di pensare attraverso i mezzi che ha a disposizione, ossia la parola, i gesti, la manualità e tutte quelle azioni che si possono compiere muovendo il corpo nello spazio e interagendo con l'ambiente circostante e le persone che ci vivono.

Il compito dei genitori è proprio quello di alimentare questa macchina perfetta, fornendo stimoli sempre diversi ai propri figli, facendo vivere loro esperienze sempre nuove e quindi alimentando la loro creatività un giorno dopo l'altro, fino al completamento del loro processo di crescita. Una volta diventati adulti, spetterà a loro trovare nuovi stimoli, nuovi ambienti e nuove situazioni, per mantenere allenata questa abilità e questo pensiero creativo che li ha accompagnati fin dalla più tenera età.

Date spazio e libertà alla loro curiosità

Per aiutare i vostri bambini a sviluppare la loro creatività, una delle prime cose che dovete fare come genitori è dare loro spazio e libertà. Da quando cominceranno a essere autonomi nel camminare, disegnare e creare, cercate di mettere da parte le vostre restrizioni e date loro la libertà necessaria per cominciare il loro personale processo di scoperta e di crescita.

Questo chiaramente non significa che dobbiate essere dei genitori imprudenti o che non danno regole ai propri figli, ma significa semmai che dovete permettere loro di esplorare l'ambiente che li circonda e di interpretarlo in modo originale, senza ingabbiarli in rigidi schemi mentali da adulti, ma lasciando loro la possibilità di dare libero sfogo alla fantasia e alla creatività.

Lasciate che interroghino il mondo e si approccino alle cose con curiosità, il più grande stimolo per la creatività dei bambini, che permetterà loro di trovare da soli gli strumenti per esprimere il loro modo di essere e di vedere il mondo.

All'interno delle regole della casa, che faranno da cornice invisibile a questo loro viaggio di scoperta, anche voi potrete essere co-protagonisti: senza essere invadenti, guidando le loro scelte o fornendo delle risposte e delle soluzioni alle loro domande e ai loro problemi, fornitegli i mezzi necessari per canalizzare questa loro creatività e dategli la possibilità di scegliere la forma espressiva che preferiscono. Che sia il disegno o la scrittura, il ballo o il teatro, le costruzioni o le sculture di pasta di sale, una volta fatta la scelta, date loro modo di sperimentare e di sperimentarsi come meglio credono.

Proponete, ma senza pressioni

Anche se molti genitori sognano dei figli che condividano le proprie passioni, non sempre può andare in questo modo. Cercate quindi di mettere da parte le vostre preferenze personali e lasciate che sia vostro figlio a scegliere cosa preferisce. Anzi, siate voi a stimolare il vostro bambino a conoscersi e a scoprire le sue preferenze, dandogli la possibilità di provare diverse attività ed esperienze.

Imporre un'attività ai più piccoli, soprattutto in tenera età, potrebbe sortire effetti spiacevoli e contrari, come il rifiuto di quel tipo di attività o anche la volontà di assecondare le vostre preferenze, andando contro le proprie.

Ciò non toglie che possiate incoraggiarlo a provare anche quello che piace a voi o che vorreste per lui, ma poi non sentitevi frustrati se la cosa non dovesse piacergli. La creatività infantile va a braccetto con la scelta e la libera iniziativa, per cui fornitegli una serie di possibilità e appoggiate la sua scelta con entusiasmo.

Incoraggiate e sospendete il giudizio

Abbiamo già accennato al fatto che la creatività non corrisponde al talento, per cui siate comprensivi e sospendete il giudizio sulle opere e le creazioni dei vostri figli. Soprattutto nella fase dello sviluppo, apprezzate i loro sforzi, premiate le loro conquiste, dimostratevi fieri dei loro progressi e incoraggiateli a superare le difficoltà con il sorriso. La vostra approvazione è il carburante migliore per alimentare la loro creatività.

Non dimenticate inoltre che creare qualcosa non sempre corrisponde al riprodurre qualcosa di vero, reale e bello, per cui cercate di vedere le cose dal punto di vista dei vostri figli. Di fronte a un loro disegno, a una loro scultura o a un loro componimento, anche se apparentemente incomprensibile, siate lieti e curiosi di comprenderne la natura e domandate appunto all'autore delucidazioni in merito, dimostrando il vostro interesse. È un ottimo modo per scoprire l'affascinante psiche del vostro bambino, perché ogni suo lavoro creativo, anche se non sempre sarà un'immagine bella e precisa, sarà un'immagine del suo io e del suo modo di vedere il mondo.

Cercate inoltre di non mettere a confronto il suo lavoro e i suoi risultati con quelli degli altri bambini e dei suoi coetanei. Anche se pensate che possa essere uno stimolo per fare meglio, in realtà ogni bambino ha un percorso di sviluppo e una sensibilità propri. La creatività di vostro figlio potrà svilupparsi in maniera positiva ed efficace solo andando di pari passo con la sua autostima, quindi cercate di non farlo sentire diverso o sbagliato perché il suo disegno è meno bello di quello del compagno, o il suo lavoro meno preciso. Se è il frutto del suo lavoro e del suo impegno, dovete apprezzarlo per questo motivo.

Stimolatelo nel giusto ambiente

Per sviluppare la creatività dei bambini, l'ambiente che li circonda è fondamentale: più sarà stimolante e interessante e più li renderà curiosi e desiderosi di scoprire, creare, inventare, sperimentare.

Questo non significa che dobbiate trasformare la vostra casa in un parco giochi o in un circo, ma il vostro bimbo non riuscirà a sviluppare al meglio la sua creatività nemmeno giocando seduto al tavolino in uno spazio limitato. La chiave è riuscire a trovare una via di mezzo.

Come primo compromesso, potete lasciare che la sua cameretta diventi il suo spazio creativo per eccellenza per poter dare sfogo alla propria creatività, oppure predisporre in una parte comune della casa, per esempio in salotto, degli spazi adatti ai suoi giochi e alle sue fantasie.

Senza troppo sforzo, potete predisporre l'angolo della creatività, dotato di tutte le risorse e i materiali necessari per giocare e far viaggiare la sua fantasia, pur rimanendo sotto il vostro occhio vigile. Foderate un angolo del vostro salotto con carta da pacchi, decoratelo con fogli colorati e post-it, arredatelo con un piccolo set di tavolo e seggioline e attrezzate l'area con tutto quello che un bimbo creativo può desiderare: pennelli, pennarelli, colori a cera, forbicine, colla, nastri, scatole e scatoline, tutti disposti all'interno di appositi contenitori colorati, fatti anche con latte e bottiglie di recupero, in modo che ogni oggetto risulti facilmente accessibile per vostro figlio e che sia facile e divertente riporre tutto al proprio posto una volta finito di giocare.

Non crediate di dover spendere per delle attrezzature di ultima generazione ma affidatevi anche a materiali di recupero. Grazie alla fantasia dei bambini, una scatola da scarpe può diventare l'elmo di un cavaliere e dei tappi di sughero possono essere incollati insieme per creare il proprio robot personale.

Esplorate, uscendo di casa

Dato che la creatività ha bisogno sempre di nuovi stimoli, una volta che avrà preso confidenza con l'ambiente domestico e che questo sarà diventato il suo luogo speciale e il suo rifugio, non vi resta che portare il vostro bimbo fuori a esplorare l'ambiente circostante, a caccia di nuove esperienze.

Potete cominciare gradualmente, dall'esplorazione del cortile di casa alla scoperta del parco giochi, per poi portarlo in nuovi ambienti e a vivere esperienze nuove, possibilmente in mezzo alla natura. Senza muri e con l'assenza di limiti i bambini possono infatti dare pieno sfogo alla loro fantasia e alla loro creatività, e se gliene darete la possibilità, una semplice passeggiata nel bosco per loro può diventare un'avventura eccezionale.

Ricordatevi che il mondo si esplora con tutti i sensi: vista, udito, olfatto, gusto e tatto, e anche con le ginocchia, per cui non preoccupatevi se in una di queste creative esplorazioni il vostro bimbo ritornerà a casa tutto sporco. Una lavatrice in più e il problema è risolto.

Seguite anche voi questo suggerimento e stimolate i vostri bambini ogni volta che li portate in un posto nuovo, per percepirlo non solo con gli occhi ma anche utilizzando gli altri sensi che hanno a disposizione, quindi apprezzando il rumore di un ruscello, l'odore dell'erba tagliata, e così via. Ad esempio, se decidete di portarli al parco o a prendere un gelato, non vivetelo come un impegno da sbrigare, ma prendetevi il giusto tempo per godere di questo momento assieme, vivendolo da tutti i punti di vista, abbandonando la frenesia quotidiana e condividendo dei momenti di dialogo e di dolce far niente.

Se siete a corto idee e di risorse, non preoccupatevi: per i bambini sono sufficienti esperienze semplici e posti diversi, perché per loro tutto è una novità. Portateli quindi a passeggiare sulla spiaggia, a saltare tra le pozzanghere sotto la pioggia o a raccogliere le castagne in montagna: ogni esperienza nuova, anche la più semplice, saprà dare nuova linfa alla loro creatività.

Rispettate il loro pensiero divergente

Sempre più spesso si sente parlare di pensiero divergente, per descrivere l'attitudine dei bambini di mescolare realtà e finzione, cambiare idea e desideri in maniera improvvisa e di interpretare il mondo e le cose che li circondano in maniera originale e creativa.

Alcuni genitori fanno fatica a confrontarsi con questo aspetto dei loro figli e tendono a correggere e a frenare i loro slanci creativi, per aiutarli a pensare e ad approcciarsi alle cose in modo più razionale.

Per non frenare la loro creatività o farli sentire in difetto quando esprimono il loro pensiero originale, fate uno sforzo per mettervi dalla loro parte e comprendere il loro punto di vista. Un ottimo approccio per entrare in quest'ottica è il giocare a "fare finta" e un'ottima tecnica per riuscirci è prendersi meno sul serio.

Provate a spogliarvi per una mezz'ora della vostra veste di adulti e divertitevi con i vostri bambini a inventare storie, interpretare ruoli e creare oggetti senza uno scopo intuitivo. Anche voi potete sperimentare il pensiero divergente, prendendo un oggetto e provando a osservarlo da un altro punto di vista, per esempio capovolto o scomposto nelle sue forme essenziali, oppure come se foste qualcuno di diverso, per esempio un gatto, un pirata o anche vostro figlio stesso. Un esercizio di questo tipo vi aiuterà a creare un legame più intenso con i vostri bambini e non è detto che non possa esservi utile anche in altre occasioni della vostra quotidianità.

Date loro dei giochi stimolanti

Per i bambini il gioco rappresenta uno strumento fondamentale di apprendimento, di crescita e di divertimento, per cui il compito dei genitori è fornire loro dei giochi che possano apprezzare, ma anche quello di stimolare lo sviluppo del loro corpo e della loro mente.

Per ogni età ci sono dei giochi adatti a stimolare delle particolari funzioni e abilità, dalla capacità di ascoltare e riconoscere a quella di associare e creare, per cui sta a voi genitori fornire ai vostri bambini gli strumenti adatti a farli crescere, mantenendo viva e attiva la loro creatività.

Anche in questo caso non è detto che per far giocare il vostro bambino dobbiate dilapidare tutto il vostro patrimonio, acquistando accessori costosi o dispositivi elettronici. Al contrario, spesso la creatività dei bambini trova maggiori stimoli nei giochi semplici e non guidati, che diano loro la possibilità di seguire i loro schemi mentali e di decidere da soli le regole del gioco.

Oggigiorno i bambini entrano in contatto molto presto con i dispositivi elettronici, un po' per volontà dei genitori, che li considerano un mezzo utile per farli stare tranquilli, e un po' perché vengono attirati dai colori e le molte funzionalità. Le nuove tecnologie possono essere utili, se usate come fonte di apprendimento più che di intrattenimento, purché non limitino il tempo per stare insieme o da trascorrere all'aria aperta o da dedicare alle attività stimolanti tipiche dell'età infantile.

Per dare più spazio alla creatività e alla fantasia dei più piccoli, può essere utile un ritorno alla semplicità anche per quanto riguarda i giochi: allontanandoci un po' dalla tecnologia e dai cosiddetti giochi di apprendimento, possiamo proporre ai nostri bambini gli stessi giochi che facevamo noi da piccoli, insegnando loro come funzionano:

  • Tra i grandi classici ci sono le bambole e i peluche, e non c'è niente di più bello per un genitore che dare ai propri figli il peluche preferito della propria infanzia, sempre che abbiate la forza di separarvene. Potete usare i peluche e le bambole come delle marionette e giocare con loro a inventare storie fantastiche, realizzando le ambientazioni e gli accessori per rendere ancora più interessante la vostra storia;
  • Il sogno di ogni bambino è una bicicletta e, una volta ottenuta, gli permetterà di andare in esplorazione del mondo che lo circonda per vivere nuove esperienze e avventure, uscendo di casa e trascorrendo del tempo di qualità all'aria aperta anziché rimanendo in casa davanti alla TV e ai videogame. Al tempo stesso, la bicicletta risulta uno strumento utile per allenare l'equilibrio, la coordinazione e il senso dello spazio del vostro bambino e gli insegnerà l'importanza del rispetto delle regole, facendolo sentire grande e responsabile. Per rendere questo regalo ancora più speciale, potete creare delle simpatiche personalizzazioni, seguendo le inclinazioni e i gusti dei vostri bambini: aggiungete dei nastri, dei pon pon, un simpatico campanello o anche un kit di sopravvivenza, e subito un regalo semplice diventerà qualcosa di unico e speciale.
  • Per stimolare le capacità cognitive, il senso dello spazio e la logica, tra i giochi più divertenti e gettonati ci sono le costruzioni, che possono assumere diverse forme e tipologie a seconda dell'età del bimbo. Potete farli cominciare fin da piccoli, regalandogl delle grosse forme di colore diverso da impilare una con l'altra con fantasia, passare quindi a quelle con le lettere e i numeri per permettergli di creare qualcosa di più elaborato e dei brevi messaggi, per poi passare alle cose serie, quindi ai mattoncini tipo lego. Anche in questo caso potranno scegliere di seguire il modello presente sulla confezione, ma voi potete incitarli a comporre i pezzi secondo il loro gusto e la loro creatività, per realizzare insieme qualcosa di nuovo, anche meglio dell'originale.
  • Un ottimo mezzo per dare sfogo alla creatività e alla volontà espressiva dei vostri bambini è regalare loro uno strumento musicale. Questo non significa che dovete aspettarvi che da grandi diventino dei musicisti professionisti, ma se insegnerete loro ad amare la musica fin da piccoli probabilmente la apprezzeranno anche da grandi. Inoltre, ascoltare musica e fare musica potrà aiutarli a sviluppare coordinazione e senso del ritmo, diventando più precisi e ordinati. Sulla scelta dello strumento potete affidarvi alla vostra esperienza, magari partendo con un flauto e poi passando al piano o alla chitarra, o farvi guidare dal gusto del bambino, magari portandolo a vedere dei concerti di diverso tipo e poi in un negozio di musica, per fargli scegliere lo strumento che più stimola la sua curiosità. Dopo i primi mesi di prove, magari scoprirete che i vostri figli, oltre ad essere dei piccoli creativi, hanno anche un talento nascosto.
  • Tra i regali più belli e stimolanti che potete fare ai vostri bambini, ci sono sicuramente i libri, anche in questo caso da scegliere con cura in base all'età, per stimolarli via via ad apprendere nuove cose. Fateli abituare fin da piccoli alla presenza dei libri nella loro vita, leggendo loro una storia a voce alta prima di andare a letto e dando il buon esempio, facendovi trovare intenti nella lettura. I bambini amano imitare i comportamenti dei grandi e vedendovi presi da queste pagine stampate sicuramente attirerete la loro curiosità. All'inizio potete regalare loro dei libri illustrati, da guardare, toccare e annusare, passando poi a quelli da colorare, alle semplici letture, fino ai libri game, che li renderanno protagonisti e autori di una storia sempre nuova. Come passo finale potete aiutarli ad allestire la loro piccola biblioteca, in modo che possano accedere a quelle pagine e ai mondi fantastici che racchiudono ogni volta che lo desiderano.